Nihad Trading

Evita il contatto ravvicinato con chiunque si senta anche solo un po’ male.

Evita il contatto ravvicinato con chiunque si senta anche solo un po’ male.

Le prestazioni sono pagate dal datore di lavoro. Al datore di lavoro viene quindi concesso un credito d’imposta per rimborsare l’intero importo della prestazione. Le piccole imprese con meno di 50 dipendenti possono essere esentate dall’offrire indennità di congedo retribuito relative alla chiusura della scuola o dell’assistenza all’infanzia se ciò potrebbe minacciare la redditività dell’impresa.

L’IRS gestisce una pagina Web relativa al COVID-19 qui, dove è possibile trovare ulteriori informazioni sull’indennità di congedo retribuito. Questo vantaggio scade il 31 dicembre 2020.

Prestiti alle piccole imprese

Sono disponibili due tipi di prestiti per le piccole imprese, i prestiti per il programma di protezione dello stipendio (PPP) e i prestiti per i disastri per lesioni economiche (EIDL).

Programma di protezione dello stipendio

Il PPP fornisce prestiti garantiti a livello federale, disponibili fino al 30 giugno 2020, per aiutare le piccole imprese, i lavoratori autonomi e gli appaltatori indipendenti a continuare le operazioni. I prestiti possono essere utilizzati per spese del personale, affitto, utenze e altre spese.

L’importo massimo di un prestito è il minore dei seguenti: due volte e mezzo il salario medio mensile dell’anno precedente o $ 10 milioni.

È importante sottolineare che otto settimane di spese, inclusi i costi del personale, possono essere perdonate se il beneficiario del prestito mantiene la sua forza lavoro e i pagamenti degli stipendi durante il periodo di otto settimane. Tuttavia, le spese pagate per stipendi superiori a $ 100.000 dovrebbero essere rimborsate attraverso i termini del prestito.

I prestiti sono disponibili tramite istituti di credito certificati dalla Small Business Administration (SBA) (ad esempio banche e cooperative di credito). Lo SBA ha una pagina Web COVID-19 con risorse su questo argomento.

Prestito di disastro per lesioni economiche

Un EIDL è un prestito disponibile per le piccole imprese, i proprietari individuali e gli appaltatori indipendenti, tra gli altri, attraverso lo SBA per coprire le spese aziendali in caso di disastro, come il coronavirus. I prestiti sono disponibili per un massimo di $ 2 milioni. Ai sensi della recente legislazione, tutti i richiedenti riceveranno un anticipo di $ 10.000 entro tre giorni dalla presentazione della domanda, che non deve essere rimborsato, a condizione che l’anticipo venga utilizzato per congedo per malattia retribuito, mantenimento del libro paga, pagamenti di affitto e mutuo, debiti e altri simili spese.

 

Credito d’imposta sulla conservazione dei dipendenti

L’ERTC è un credito d’imposta, disponibile per le organizzazioni che non richiedono prestiti PPP, che ammonta al 50% dei salari dei dipendenti (massimo di $ 5.000 di credito per $ 10.000 dello stipendio di un dipendente) pagato tra il 13 marzo 2020 e il 31 dicembre 2020.

Per qualificarsi per l’ERTC, un’organizzazione deve:

Sono stati parzialmente o completamente chiusi a causa di un ordine del governo relativo al coronavirus; oHanno subito un calo del 50% delle entrate in un particolare trimestre (anno su anno) a causa del coronavirus

Festività fiscale per la previdenza sociale

Il provvedimento di esenzione previdenziale consente alle imprese e ai lavoratori autonomi di differire il pagamento della quota a carico del datore di lavoro dell’imposta sui salari (o 50% dell’imposta sul lavoro autonomo per i lavoratori autonomi) dovuta tra il 13 marzo 2020 e il dicembre 31, 2020. Il saldo differito sarebbe dovuto al 50% il 31 dicembre 2021, con il restante 50% in scadenza il 31 dicembre 2022.

L’esenzione fiscale è disponibile per le organizzazioni e i lavoratori autonomi che non ricevono un prestito attraverso il PPP.

Hai domande?  

Guarda il webinar registrato “Notizie da Washington, DC e cosa significa per te – COVID-19 Emergency Relief Bill”, controlla la pagina Web COVID-19 di ACE per gli ultimi aggiornamenti e contattaci sui social media per partecipare alla discussione e entrare in contatto con altri professionisti: 

Facebook (@ACEfitness)? Twitter (@ACEfitness) Instagram (@ACEfitness)

L’American Cancer Society ha aggiornato le sue linee guida sulla dieta e l’attività fisica per la prevenzione del cancro, identificando i quattro elementi chiave per ridurre il rischio di sviluppare o morire di cancro nel corso della vita di una persona:

Rimanere a un peso sanoRimanere attivi per tutta la vitaSeguendo un modello alimentare sanoEvitare o limitare il consumo di alcol

Solo il “non fumare” supera questi comportamenti in termini di cose che le persone possono controllare per aiutare a ridurre il rischio di cancro. In effetti, circa uno su cinque di tutti i casi di cancro negli Stati Uniti è correlato a una combinazione di questi quattro fattori.

L’American Cancer Society raccomanda di fare più attività fisica, mangiare quantità limitate (o nessuna) carne lavorata o rossa ed evitare o limitare il consumo di alcol. Le raccomandazioni specifiche sono le seguenti:

Raggiungi e mantieni un peso corporeo sano per tutta la vita. Se sei sovrappeso o obeso, perdere anche qualche chilo può ridurre il rischio di alcuni tipi di cancro.Gli adulti dovrebbero fare da 150 a 300 minuti di attività fisica di intensità moderata a settimana o 75-150 minuti di attività fisica di intensità vigorosa o una combinazione. Ottenere 300 minuti o anche di più ti fornirà i maggiori benefici per la salute.I bambini e gli adolescenti dovrebbero fare almeno 1 ora di attività di intensità moderata o vigorosa ogni giorno.Trascorri meno tempo seduto o sdraiato. Ciò include il tempo trascorso a guardare il telefono, il tablet, il computer o la TV.Mangia una varietà colorata di frutta e verdura e molti cereali integrali e riso integrale.Evita o limita il consumo di carni rosse come manzo, maiale e agnello e carni lavorate come pancetta, salsiccia, salumi e hot dog.Evita o limita le bevande zuccherate, gli alimenti altamente trasformati e i prodotti a base di cereali raffinati.È meglio non bere alcolici. Ma se lo fai, le donne non dovrebbero bere più di un drink al giorno e gli uomini non dovrebbero berne più di due. Una bevanda è 12 once di birra normale, 5 once di vino o 1,5 once di distillati a prova di 80.

Fare scelte salutari quando si tratta di mangiare e fare attività fisica può essere difficile per molte persone, motivo per cui l’American Cancer Society invita le organizzazioni pubbliche, private e comunitarie a lavorare insieme per aumentare l’accesso a cibi sani e convenienti e fornire opportunità sicure e divertenti per l’attività fisica.

Ed è qui che entrano in gioco i professionisti certificati ACE.

Sei nella posizione ideale per consentire alle persone di fare scelte nutrizionali più sane e diventare più attive fisicamente. Può essere molto motivante per molte persone imparare che le loro routine di attività fisica non solo le rendono più in forma, ma hanno anche un impatto diretto sulla loro salute a lungo termine in modo molto reale e positivo. Usa queste linee guida come un altro strumento nel tuo arsenale per ispirare i clienti a implementare e mantenere cambiamenti nel comportamento dello stile di vita che miglioreranno la loro forma fisica, salute e benessere generale.

Non sei il solo a confrontarti con ciò che la pandemia di COVID-19 significa per il lavoro quotidiano di personal trainer certificati, istruttori di fitness di gruppo, allenatori della salute e altri. Pertanto ACE fornisce i seguenti consigli: 

1. Guarda e aderisci alle linee guida CDC! I Centri statunitensi per il controllo delle malattie (CDC) è l’autorità statunitense prevalente per evitare di contribuire inavvertitamente alla diffusione di questa malattia. Guarda questa pagina e le sue sottopagine!   

2. Segui queste best practice senza errori: 

20 secondi, ancora e ancora. Lava energicamente quelle mani con acqua e sapone! Fallo spesso. E prendere sul serio i 20 secondi. All’inizio sembra per sempre. Poi inizia a sembrare più normale. (Non sono disponibili acqua e sapone? Usa un disinfettante per le mani con almeno il 60% di alcol.)Nessuna zona T! Smetti di toccarti https://prodottioriginale.com/varicobooster/ il ​​viso, in particolare gli occhi, il naso e la bocca. Lo facciamo tutti fin dall’infanzia, quindi è un’abitudine difficile da rompere. Ora è il momento di applicarti.Etichetta per tosse e starnuti. Copriti la bocca con un fazzoletto e poi buttalo via. Oppure usa la parte superiore della manica. Non lasciarlo mai volare. E non coprirti mai con la tua mano da solo. (Se sbagli, fai riferimento a “20 secondi, ancora e ancora” sopra.)Disinfettare! Pulisci e disinfetta gli oggetti e le superfici di uso frequente, al lavoro e a casa. Fallo regolarmente, poi fallo di nuovo. Ciò significa anche in palestra! Disinfetti già le attrezzature, ovviamente! Ora sii più diligente al riguardo, includendo letteralmente tutte le superfici high-touch, sia prima che dopo l’uso.Evita il contatto ravvicinato! Evita il contatto ravvicinato con chiunque si senta anche solo un po’ male. Se ti trovi in ​​una zona in cui le infezioni sono già note, mantieni un buffer tra te e tutti, che sembrino malati o meno.Resta a casa. Se sei malato, resta a casa tranne che per ricevere cure mediche! Se devi interagire con gli altri, usa una maschera.

3. Condividi con i tuoi clienti. Se i tuoi clienti chiedono la tua prospettiva o guida, condividi i suggerimenti di cui sopra e incoraggiali ad aderire senza fallo, anche di fronte al disagio che provoca. Incoraggia i tuoi clienti, se si sentono male in qualche modo, a rimanere a casa. E incoraggiali a rivedere il sito Web COVID-19 del CDC. 

4. Agire responsabilmente. Questo virus è serio: non capita tutti i giorni che l’Organizzazione mondiale della sanità designi una pandemia globale. Ma abbiamo tutti più controllo di quanto pensiamo, semplicemente seguendo le raccomandazioni di cui sopra.   

5. Sii per il bene più grande. Finora, i peggiori esiti di COVID-19 sembrano essere concentrati tra gli anziani e quelli con condizioni di salute preesistenti. Potresti decidere che, poiché sei sano e in forma, sei meno a rischio e quindi non devi prendere questa guida abbastanza seriamente. Ma questa è un’opportunità per essere un leader. Hai l’obbligo nei confronti dei membri più vulnerabili tra i tuoi familiari, amici, colleghi, clienti e vicini di evitare di contrarre questo virus e di contribuire alla sua diffusione silenziosa.  

ACE ha recentemente ospitato un panel dal vivo dal titolo “Take Your Coaching Training Business Online” (maggiori informazioni di seguito). Il primo argomento trattato dai nostri tre esperti relatori era se spostare rapidamente un’attività di formazione di persona o di coaching online fosse davvero un’opzione praticabile per gli allenatori della salute e i professionisti dell’esercizio fisico in questi tempi senza precedenti. La risposta è stata un sonoro: “Sì!” 

Le persone di tutto il mondo stanno imparando ad affrontare la realtà in continua evoluzione rappresentata dal COVID-19, e quelli di noi nel settore del fitness non sono diversi. Mentre le strutture per il fitness chiudono temporaneamente i battenti, gli allenatori della salute e i professionisti del fitness stanno cercando di determinare come continuare a servire i propri clienti o partecipanti alle lezioni e mantenere le relazioni che hanno lavorato così duramente per costruire in primo luogo.  

Un lato positivo per il settore del fitness è che le procedure e le piattaforme di coaching e formazione virtuali sono già in atto, rendendo più facile per i professionisti che si sono concentrati sul lavoro con i clienti di persona per effettuare la transizione al lavoro online. Aggiungere questo al tuo set di abilità può anche aiutarti ad espandere la tua attività una volta che la pandemia di COVID-19 è nello specchietto retrovisore. 

Il primo passo è raggiungere i tuoi clienti esistenti e aprire quella linea di comunicazione. Usa domande aperte per chiedere come puoi continuare a servirli al meglio. Ricorda ai clienti che l’attività fisica produce un ampio spettro di benefici fisici, emotivi e psicologici e può essere una parte importante per affrontare lo stress e l’ansia che tutti noi proviamo, per non parlare del tempo sedentario aggiuntivo che probabilmente deriva dalle ore trascorse a casa. 

Non sorprenderti se ricevi un’ampia varietà di risposte. Alcuni clienti potrebbero voler imparare ad adattare i loro programmi esistenti a casa loro, altri potrebbero essere a casa con il coniuge e i figli e chiedere se puoi aiutare a mantenere l’intera famiglia attiva attraverso il gioco creativo e l’esercizio. E altri clienti potrebbero semplicemente volere brevi sessioni di coaching motivazionale per aiutarli a rimanere attivi da soli.  

Le possibilità sono infinite, quindi assicurati di adattare le tue offerte alle esigenze e ai desideri dei tuoi clienti.  

Come iniziare 

L’unico strumento di cui tu e i tuoi clienti avrete bisogno per iniziare con il coaching virtuale è uno smartphone, un tablet o un laptop. I clienti avranno anche bisogno di un’area pulita e priva di pericoli che sia abbastanza grande da potersi muovere e allungarsi mentre si trovano sul pavimento (forse 8 piedi per 8 piedi o 2,4 metri per 2,4 metri), nonché qualsiasi attrezzatura necessaria durante la sessione. 

Esistono diverse piattaforme video gratuite che puoi utilizzare per il coaching virtuale, tra cui Zoom, Skype, Facetime e WhatsApp. Ci sono anche piattaforme costruite appositamente per l’industria del fitness. Per saperne di più su queste opzioni, ti invitiamo a visualizzare il panel dal vivo di 45 minuti, in cui erano presenti i seguenti esperti: 

Ben Camara di Remote Coach (www.remotecoach.fit), un’app per iPhone che consente sessioni interattive dal vivo con monitoraggio dei dati sanitari e monitoraggio dei progressi in tempo realeMy Le Goel of Flight Live (www.flightlivefitness.com), un’app disponibile su iPhone e Android che offre video in live streaming a 2 vie che fanno della facilità e della semplicità i suoi tratti distintiviAnna Woods di She Strength (www.shestrength.com), un vero spettacolo personale in cui Anna allena e istruisce i suoi clienti utilizzando una piattaforma di personal training online chiamata Trainerize, che puoi trovare nell’App Store

Sia l’app Ben che quella di My Le consentono ai tuoi clienti di collegarsi direttamente a te quando scaricano l’app, il che significa che puoi iniziare subito con le sessioni. Tu e i tuoi clienti determinate il prezzo: le app stesse sono gratuite. 

Una parola sull’assicurazione 

Tutti i professionisti certificati ACE devono stipulare un’assicurazione di responsabilità professionale specificamente progettata per coprire le attività relative alla propria attività. Se sarai un coach virtuale per la prima volta, è essenziale contattare il tuo assicuratore per assicurarti che la tua polizza copra questo tipo di formazione. Visita la pagina relativa all’assicurazione di responsabilità civile ACE per saperne di più o per usufruire delle tariffe scontate per i professionisti certificati ACE.  

Insomma 

L’emergere di COVID-19 ci ha posti tutti in acque inesplorate. Il coaching virtuale può consentirti di rimanere a galla e aiutare i tuoi clienti a fare lo stesso. Gli unici limiti al coaching virtuale sono la tua creatività e ingegnosità, quindi contatta i tuoi clienti, scopri di cosa hanno bisogno e aiutali a rimanere attivi e in salute durante questi tempi difficili.  

Altri contenuti sul COVID-19  

Centro risorse ACE COVID-19Come impostare il prezzo per il coaching virtualeSuggerimenti per l’allenamento a casa

Motivare i clienti durante le sessioni di coaching virtuale non è poi così diverso dal motivarli quando si lavora faccia a faccia. Ai clienti piace sentirsi come se stessero facendo progressi verso i loro obiettivi e ricevendo feedback positivi lungo la strada. Conosci già i tuoi clienti, quindi pensa a cosa ha funzionato durante le precedenti sessioni di persona e applica queste tecniche alle tue sessioni virtuali.  

In un recente seminario ACE live panel intitolato “Take Your Coaching Training Business Online”, tre esperti di coaching/formazione virtuale hanno offerto suggerimenti e tecniche per aiutarti a motivare i tuoi clienti quando lavorano in un ambiente e con un processo con cui potrebbero non avere familiarità. La chiave, hanno affermato gli esperti, è essere veramente coinvolti, anche più di quanto potresti esserlo di persona. Può essere difficile dare ai clienti la tua totale attenzione, quindi assicurati di limitare le distrazioni e concentrati sulla sessione, sia che tu stia discutendo gli obiettivi e i desideri del cliente o monitorando il suo movimento per la forma corretta.  

Naturalmente, può essere altrettanto difficile per i clienti concentrarsi sulla tua voce e sulla tua immagine su un piccolo schermo del telefono quando le distrazioni abbondano a casa.